Bambini e miopia: stare all’aria aperta ne riduce il rischio

February 24, 2022
August 18, 2022

È risaputo che il contatto con la natura porti con sè importanti benefici per il corpo e per lo spirito.

Stare all’aria aperta fa bene alla salute, ad ogni età.

Ma quando si parla di bambini, la buona abitudine di trascorrere del tempo all’aperto ha significative ricadute anche sul benessere degli occhi.

Studi e ricerche sul tema hanno evidenziato che trascorrere ogni giorno del tempo fuori casa riduce il rischio di miopia.

Proprio così, un difetto della vista che si è sempre ritenuto avesse una natura puramente ereditaria sembrerebbe invece possa essere influenzato anche da fattori esterni.

L’esposizione prolungata ai numerosi device che fanno parte della nostra quotidianità - televisione, tablet, smartphone, computer, giochi elettronici - è aumentata esponenzialmente in questi anni anche a causa della situazione pandemica, che ha introdotto la didattica a distanza, riducendo considerevolmente il tempo da destinare ad attività all’aperto.

La luce naturale ha un ruolo fondamentale perché rallenta la crescita eccessiva dell’occhio, causa di miopia. 

Inoltre, all’aperto la nostra vista richiede la messa a fuoco di punti distanti, rispetto alle attività al chiuso e questa pratica allena l'occhio prevenendo il difetto visivo nei bambini.

Ampi spazi, aria aperta e luce naturale diventano quindi importanti strumenti per fare prevenzione e nell’ottica di adottare uno stile di vita sano e salutare.

Sensibilizzare genitori e insegnanti per incentivare le occasioni in cui i bambini possano vivere momenti all’aperto, a contatto con la natura, è una scelta importante di investimento sulla salute di coloro che rappresentano il nostro futuro.

POST IN EVIDENZA